A cosa serve l’ellittica? Informazioni e consigli utilli

Che vogliate mantenere o perdere il vostro peso corporeo o che vogliate semplicemente definire la vostra muscolatura, oggi avete a disposizione moltissimi attrezzi utili. Li trovate nelle palestre, nei centri di fitness e crossfit ma ormai potete anche acquistarli e creare a casa uno spazio personale dedicato ai vostri allenamenti. Tra gli attrezzi da palestra più efficaci e completi, al primo posto sicuramente c’è l’ellittica. Faticosa quanto utile per i vostri obiettivi da raggiungere, l’ellittica rappresenta un equilibrio perfetto tra l’allenamento degli arti superiori, gli arti inferiori e il busto.

L’ellittica è tra gli attrezzi preferiti per gli appassionati di palestra, soprattutto perché è straordinariamente efficace nel bruciare i grassi. L’ellittica non è uno strumento di allenamento come tutti gli altri, ma necessita di concentrazione elevata e movimenti fluidi. E’ importante durante l’uso dell’ellittica la coordinazione tra arti superiori e inferiori. E inoltre c’è bisogno anche una resistenza fisica non indifferente. C’è molto spesso un rapporto di amore/odio con questo attrezzo perché impegna moltissime energie e chi non è allenato agli sforzi può avvertire molto presto della stanchezza.

Scegliere una buona ellittica da mettere in casa propria è fondamentale perché ciascuno sportivo ha delle caratteristiche e degli obiettivi personali, dunque non è facile scegliere tra i tanti modelli in commercio. Vediamo insieme quali sono i benefici dell’ellittica, come utilizzarla e per chi è adatta.

Tutti i benefici dell’ellittica

L’ellittica come dicevamo è uno strumento completo. Brucia molte calorie, aiuta la coordinazione dei movimenti, coinvolge anche la concentrazione della persona. L’allenamento sull’ellittica comporta uno sforzo muscolare poderoso. E’ un attrezzo per praticare cardio, e quindi lavora sul miglioramento della circolazione. Fortifica e tonifica gli addominali, i bicipiti e i tricipiti. Braccia e gambe lavorano perfettamente in sintonia ad un unico obiettivo. E’ importante tuttavia non iniziare con un allenamento pesante e stancante ma bisogna procedere per step. Iniziate con un esercizio facile e di pochi minuti, man mano che vi allenate aumentate di volta in volta la difficoltà. Un grande beneficio dell’ellittica è che il suo uso non ha alcun impatto sulle articolazioni come potrebbe averlo eventualmente una semplice corsa su strada. Riduce dunque al minimo le infiammazioni muscolari.

Un altro beneficio sicuramente è di tipo estetico: per chi vuole ottenere un ventre piatto e risaltare gli addominali, pochi minuti di ellittica al giorno possono essere sicuramente di grande aiuto. L’ellittica prevede un allenamento a 360°.

Infine, con il cardiofrequenzimetro presente sul manubrio potete tenere sempre sotto controllo la vostra attività cardiaca.

Come si usa l’ellittica?

Chi non è abituato ad allenarsi può iniziare con qualche minuto di allenamento sull’ellittica. Si sale sulla pedana e si parte con una bassa velocità. Man mano si aumenta di potenza la propria pedalata, stando sempre attenti all’eccessivo sforzo fisico. Per l’uso di questo attrezzo sarebbe ideale servirvi dell’aiuto di un personal trainer. Ma in caso di assenza dello stesso non è un problema, basta regolarsi in base ai segnali che invia il vostro corpo (se avvertite ad esempio giramenti di testa, cali di pressione, bruciore muscolare, ecc…). Muovete in maniera fluida braccia e gambe seguendo un movimento a X. Prima lentamente e poi sempre più veloce. E’ fondamentale fermarsi se si avvertono sintomi di eccessiva stanchezza.

Potete regolare sia la velocità che l’inclinazione dell’ellittica. Più aumenta l’inclinazione, maggiore sarà lo sforzo energetico impiegato. Sfruttare una pendenza elevata aiuta gli atleti a prepararsi, ad esempio, per una maratona o una gara, in quanto l’ellittica inclinata è molto utile per un allenamento di tipo professionale. Se siete principianti vi consigliamo una bassa inclinazione e una velocità moderata in base alle proprie possibilità e le proprie esigenze fisiche.

Quale ellittica scegliere?

Sono tante le esigenze in gioco, nella scelta dell’ellittica ideale. Per i professionisti può essere utile l’acquisto di un’ellittica completa di monitor in cui poter controllare i propri parametri. Chi non ha molto spazio in casa può optare per l’acquisto di un’ellittica dal design minimal ed ergonomico, che non ingombra e può essere spostato in un angolo quando non si utilizza. Al contrario, chi invece ha la fortuna di possedere uno spazio ampio in cui accogliere i propri attrezzi di fitness, può puntare ad un modello più completo e costoso.

I modelli poi variano anche in base alla quantità e la tipologia di accessori e funzionalità incluse. Alcune ellittiche in commercio calcolano l’attività cardiaca, altre includono, ad esempio, un porta tablet. In ogni caso, è bene scegliere con cura l’attrezzo da utilizzare perché un allenamento di qualità dipende inevitabilmente da attrezzi di qualità.

Scegliete quindi un modello stabile, con un’impugnatura antiscivolo ed una seduta comoda per assicurarvi il confort necessario anche durante le vostre attività di cardio quotidiane. I modelli più tecnologici includono fino a 16 livelli diversi di intensità di allenamento. Valutate con cura tutti i dettagli  per poter applicare una scelta ponderata alle vostre necessità personali.

Nata nel 1996, pratica sport e danza dall’età di 6 anni. Instancabile lettrice ed amante della scrittura. Le piace curarsi della sua famiglia ma non rinuncia mai ad un momento della giornata da dedicare a sé.

Back to top
guidacyclette.it